GM esultanza

Bastano due atti nella serie playout contro la Mens Sana Mascalucia: la GM vince anche gara-2 in terra etnea, 51-61 il finale, e conquista la salvezza al primo round della postseason.

Una partita ostica, resa ancor più complessa dalle pesanti assenze: i verdi devono fare a meno di Muratore (ancora out per squalifica), Musicò (fuori per impegni lavorativi), Biondo e Giallombardo (ai box per un virus influenzale). Le rotazioni sono cortissime nel reparto esterni, coach Lanfranchi è così costretto a sperimentare quintetti di fortuna. Le prime combinazioni forniscono però un buon impatto con Mantia e Sorce bravi a pungere sul perimetro, e Musmeci in striscia per il 12-19 alla prima sirena.

Decisamente meno rassicurante il quadro dopo il mini-break. Le difficoltà nella gestione dei possessi si fa via via più evidente, con i soli Musmeci e Sorce ad aggiornare il referto (nove i punti segnati nell’intero quarto) mentre Mascalucia torna prepotentemente sotto sui canestri di Cuccia e Gulinello: 24-28 il punteggio all’intervallo, distanze ripristinate grazie a due liberi di Mantia.

La partita sembra prendere la giusta piega al rientro: i padroni di casa faticano a disinnescare la zona dei verdi, andando in affanno sugli affondi di Mazza e di Sorce e chiudendo sempre in ritardo su un Musmeci in stato di grazia. Se da un lato sono i due playmaker a guidare l’allungo della GM, dall’altro Ferrara e Catalano fanno di tutto per tamponare l’emorragia: due triple degli etnei tengono vive le speranze, 36-43 con 10’ da giocare.

L’assalto della Mens Sana si protrae anche nell’ultimo quarto complicando la pratica per i verdi: Gulinello impatta il -2 dall’arco, a seguire uno sfondo subito da Sciuto e un paio di infilate di Cuccia portano la squadra di coach Giorgianni ad un soffio dal sorpasso, 46-47 con 3’ sul cronometro. Ci pensa Guastella a frenare ogni entusiasmo, suo il jumper che chiude i giochi ad 1’21” dalla fine dopo due cattivi possessi di Mascalucia. La GM prende fiducia e scava il margine della sicurezza, 51-61 il finale. La società rinnova i complimenti ai ragazzi e allo staff per una stagione tortuosa ma ricca di soddisfazioni, disputata portando in alto il nome del Green sui parquet della Serie D siciliana.

Mens Sana Mascalucia-GM Basket Academy 51-61

GM Basket Academy – S. Cerasola, Guastella 2, Mantia 6, Brancato ne, Sorce 16, Mazza 10, Sangiorgi ne, D. Lanfranchi 7, Cucchiara, M. Cerasola, Musmeci 20. All. F. Lanfranchi. Vice: Arnone.

Mens Sana Mascalucia – V. Ferrara, F. Ferrara 5, Scerra 2, Zafarana 7, E. Pappalardo, Cuccia 15, Sciuto 2, Pasquali, Costanzo, Catalano 8, S. Pappalardo ne, Gulinello 12. All. Giorgianni. Vice: Santangelo.

Arbitri: Mucella De Gaetano e Marra di Messina.

NOTE

Parziali: 12-19; 24-28 (12-9); 36-43 (12-15), 51-61 (15-18).
Falli: GM 16 – Mens Sana 22 (di cui un tecnico).

Ufficio Stampa Green Basket