Serie B News

 

Tutte le notizie riguardanti la prima squadra Green Basket. Guarda anche le videointerviste su Green Basket TV.

Green corsaro a Gela

giampiBasket Gela - Green Basket Palermo   65 - 71  ( 23-20, 39-42, 55-57)

Basket Gela: Urrico, Giusti 11, Occhipinti 14, Festino 13, Caiola E. 22, Grillo, Caiola G. 5, Bulone NE, Lanzerotti NE., Caiola E.. All. Anselmo

Green Basket Palermo: Muratore 2, Verderosa 2, Trevisano 9, Forzano 4, Lanfranchi NE, Provenzano 9, Terrasi 20, Calò 21, Bontempo 4. All. Avellone

 

Vittoria sofferta ma meritata per il Green Basket Palermo al PalaCosiiga. Una gara equilibrata e combattuta quella vista a Gela con entrambe le formazioni pronte a lottare su ogni pallone dal primo all'ultimo quarto. In vantaggio di 10 punti a cinque minuti dalla fine del match, gli ospiti hanno temuto il recupero del Gela ma il tiro da tre di Gaetano Festino quasi allo scadere si è fermato sul ferro cosi come le speranze dei padroni di casa di riacciuffare il match. Ottima la prestazione di Terrasi e Calò entrambi in doppia cifra.

 

Fonte: Giornale di Sicilia

Presentazione terza giornata DNC girone G

Presentazione Serie C Girone G



Acireale - Aquila Palermo


Acireale in sole due settimane incontra le due squadre più accreditate al salto di categoria, infatti domenica al PalaVolcan è di scena la corazzata Aquila Palermo che fino ad ora non ha perso un colpo e tra le sue fila può contare su atleti del calibro di Gottini ex Fondi e Tagliabue ex Agropoli, per non dimenticare l'argentino Andrè con trascorsi a Pozzuoli e Monte Di Procida. La partita è l'unica della giornata che è stata anticipata a Sabato 19 Ottobre con inizio alle 19:00



Vis Reggio - Nertos Cosenza


Primo derby Calabrese della stagione, i ragazzi Reggini vorranno sicuramente confermare l'ottimo avvio di campionato e proseguire nella striscia vincente, da verificare l'agibilità del Botteghelle visto che la settimana scorsa la Viola Reggio Calabria che gioca sullo stesso cambio, non ha avuto l'agibilità della palestra causa i lavori effettuati dalla Vis questa estate dopo aver preso la gestione dell'impianto per dodici anni dal comune di Reggio. La Nertos Cosenza è partita davvero male dopo aver perso Domenica a tavolino ha dovuto cedere sempre tra le mura amiche anche contro il forte Catanzaro nel recupero della prima giornata giocata lo scorso Mercoledì.



Gela - Green Palermo


Gela ancora con il dubbio Festino, la scorsa settimana ha giocato solo grazie ad una infiltrazione, i ragazzi di coach Anselmo tenteranno ti vincere la prima partita della stagione dopo aver perso anche con punteggi larghi le prime due gare del campionato. Green Palermo sta dimostrando di essere una squadra molto solida, l'acquisto della forte guardia Calò ha dato un maggior equilibrio alla squadra Palermitana che si candida ad essere la vera sorpresa del campionato.



Marsala - Catanzaro


Scontro al vertice tra le due formazioni che si disputerà  sul sempre caldo campo di Marsala, i ragazzi di coach Cardillo hanno approfittato della vittoria a tavolino della scorsa settimana su Cosenza per il mancato arrivo dell'ambulanza al campo di gioco, e vorranno confermare il loro primato in classifica, Catanzaro viene dalla brillante vittoria nel recupero di Mercoledì contro la Nertos  e si vorrà sicuramente confermare dopo l'ottima partenza nelle prime due giornate.



Mazzara - Porto Empedocle


Mazzara e Porto Empedocle cercheranno entrambe di conquistare la prima vittoria stagionale, sicuramente la squadra locale parte avvantaggiata considerando il roster a disposizione di Coach Napoli, I ragazzi giovanissimi di Agrigento cercheranno in tutti i modi di ribaltare il pronostico.

 



Fonte: Antonio Barbuto, tuttobasket.net

Primo successo per il Green Basket

Green Basket Palermo - Basket Mazara 59-57  (20-18; 37-30; 48-38; 59-57)

GREEN: Trevisano 7, Provenzano 12, Terrasi 6, Calò 8, Bontempo 7, Guastella, Verderosa 13, Forzano 3, Lanfranchi, Alessandra 3. All. Avellone

MAZARA : De Gregori 11, Bruno 10, Di Gioia 6, Marengo 10, Salvadori 10, Beltran 6, Cusenza 4, Pisciotta, Marrone NE, Rizzo NE. All. Napoli

Aribitri: Arbace e Ferraro

 

Prima vittoria in campionato per il Green Basket Palermo, che al Paladonbosco supera 59-57 il Basket Mazara. Partita ricca di emozioni, con le squadre appaiate nel punteggioper quasi metà match, ma all'intervallo lungo è Palermo avanti di 7. Nel terzo periodo Mazara sotto di dieci, ma l'ultimo quarto è da incubo per i palermitani, che si vedono rimontare tutto il vantaggio e rischiano anche di perdere: il canestro decisivo di Trevisano a 15 secondi dala sirena rende vano il  tiro da tre di bruno. Il siccessivo rimbalzo conquistato da Bontempo regala i primi due punti ai verdi palermitani.

 

Fonte: Giornale di Sicilia

Green vittorioso sul Mazara

gianniEsordio casalingo per il Green Basket di Palermo nel campionato maschile di DNC  Girone G contro il Basket Mazara, squadra tra le pretendenti ai play off.

Colpo d’occhio emozionante nel pre-partita a guardare la tribuna interamente occupata da una folla fragorosamente  verde (…il colore del Green…) quasi a volere presagire la gara spettacolare che si sarebbe disputata da lì a poco…

Lo spettacolo c’è stato tutto: gara tecnica, giocatori di gran livello,  risultato altalenante sino alla fine e, conseguentemente, pathos alle stelle.

Il Green comincia con Calò, Trevisano, Bontempo,Terrasi e Provenzano; ma diciamo subito che l’aspetto tradizionale in uso nei campi di basket dei  primi cinque è, per la società di Mantia,  concetto in disuso; infatti  i cambi in campo dei giocatori primi cinque si sono succeduti sin dai primi minuti con tale frequenza e rapidità da sminuirne il concetto.

Entrambe le formazioni iniziano ad uomo e il Mazara sembra avere facile gioco nelle penetrazioni superando i difensori del Green che faticano a contenerne la fisicità; di contro il Green tiene il punteggio in equilibrio con  realizzazioni da fuori, due tiri da tre di Trevisano e Calò (quest’ultimo relegato a ruolo di marcato a vista subendo parecchi falli, ma per fortuna una percentuale di realizzazione di  liberi di 5 su 6) e tiri dalla media distanza.

A due minuti dalla fine del primo quarto dalla panchina del Green viene data disposizione di passare a una difesa a zona…la svolta!

Il Mazara comincia ad avere difficoltà a trovare il tiro facile e il primo quarto finisce sul punteggio di 20 a 18 per la squadra palermitana. 

Ad inizio del secondo quarto, dopo un mini break del Mazara (+3), viene fuori il meglio della caratteristica che distingue i giocatori di casa; grinta e cuore. La difesa a zona diventa una roccaforte, un vero inferno per la squadra del Mazara; i giocatori tentano sia penetrazioni che scarichi a compagni liberi; ma la difesa del Green è forsennata e riescono sempre a chiudere tutti gli spazi e a raddoppiare su i giocatori avversari che non riescono a trovare un tiro facile; e quando tirano, tirano male perché estenuati, 6 su 22 nel tiro da tre.

Al riposo 37 a 30 per il Green.

Non cambia la musica nel terzo quarto e il Green chiude a +10.

All’inizio dell’ultimo quarto in meno di un minuto il Mazara recupera quattro punti e riapre la partita.

Il pubblico avverte che il Mazara non si è rassegnato anche se è sotto dall’inizio del secondo quarto;  trascinato dall’argentino Marengo e da uno strepitoso Degregori (11 punti e 5 assist) rosicchia punto su punto sino a portarsi definitivamente in equilibrio a tre minuti dalla fine.

Da parte Green prende in mano le redini del gioco Verderosa (13 punti e 4 assist) gestendo ogni pallone con calma ed intelligenza coadiuvato da Provenzano (13 punti) che lascia definitivamente la panchina per dare la spinta finale assieme a tutti gli altri compagni che si avvicendano nei cambi.

A 110 secondi dalla fine un canestro da tre di Marengo, al tabellone!, porta il Mazara a + 1 e dà il momentaneo rinnovato vantaggio al Mazara; Provenzano di forza e due tiri liberi realizzati da Salvadori portano il punteggio sul 57 a 56 per gli Ospiti a 30 secondi dalla fine.

Spinti da un meraviglioso ed indomito pubblico, la squadra palermitana rimette in gioco per una vittoria sulla quale ancora tutti credono; palla in attacco, ma i ragazzi di Avellone  faticano a trovare lo spiraglio per un tiro, per una difesa del Mazara più che mai aggressiva al fine di vietare punti facili agli avversari; Trevisano (7 punti, 4 palle recuperate e 6 rimbalzi) riceve la palla da Verderosa sulla linea centrale dei tre punti, cerca l’entrata ma si trova un muro difensivo, si arresta e salta per un tiro in sospensione.. parabola infinita...canestro! più uno! Il Mazara si riversa in attacco con quindici secondi sul cronometro, gira la palla per l’ultimo tiro ma una rubata di Trevisano consegna nuovamente il pallone ai padroni di casa: Verderosa, fallo subito, realizza uno dei due tiri liberi a disposizione lasciando gli ultimi sette secondi agli ospiti per costruire l’azione del tiro decisivo. Ancora una volta la difesa verde si dimostra all’altezza della situazione concedendo a Bruno un difficile tiro che si spegne sul secondo ferro e viene definitivamente conquistato da Terrasi.

Partita finita, il Mazara è stato domato!

Grande festa ed esultanza al Paladonbosco; la matricola Green vince una partita entusiasmante, la vince con il suo Pubblico…

 

 

 

Ufficio stampa Green Basket Palermo

                                                                                                                            

 

Green Basket Palermo – Basket Mazara 59-57

(20-12, 17-12, 11-8, 11-19)

Green Basket Palermo: Guastella, Verderosa 13 (3/7, 2/3), Trevisano 7 (2/4, 1/2), Forzano 3 (0/3, 1/1), Lanfranchi, Alessandra 3 (0/2), Provenzano 12 (6/8, 0/1), Terrasi 6 (3/10), Calo’ 8 (0/3, 1/5), Bontempo 7 (3/8)

Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 37 29+8 (Terrasi 9) – Assist: 10 (Verderosa 4)

Basket Mazara: Gustavo Degregori 11 (4/6, 1/4), Bruno 10 (5/14, 0/4), Beltran 6 (0/2, 2/5), Di Gioia 6 (3/7), Luis Marengo 10 (0/2, 3/9), Cusenza 4 (2/3), Salvadori 10 (3/7), Pisciotta

Tiri Liberi: 5/16 – Rimbalzi: 35 22+13 (Di Gioia 9) – Assist: 14 (Gustavo Degregori 5)

 

 

 

 

Intervista al presidente Mantia

Fabriziomantia 

 

Presidente il campionato è iniziato quali indicazioni ha avuto dalla prima partita?

" la gara di Reggio Calabria era alla nostra portata abbiamo pagato come si dice lo scotto dell' esordio  anche se alcuni giocatori sono abituati anche a palcoscenici di serie superiore. L ' impressione è che siamo neanche al 40% delle nostre potenzialità."

Domenica vi attende il quotato Mazara :
" avremo da subito la possibilità di riscattar ci contro una delle squadre più attrezzate del torneo , ma dovremo fare una partita perfetta sono certo che anche il nostro  pubblico ci darà una grande mano "

Ufficio stampa Green