Serie B News

 

Tutte le notizie riguardanti la prima squadra Green Basket. Guarda anche le videointerviste su Green Basket TV.

DNC - G: il commento alla 5a giornata

Aquila Palermo - Green Palermo 92-64 (24-14 48-33 57-43)
Ottima prova dell'Aquila Palermo che fa suo il derby e si candida come l'antagonista principale di Catanzaro, ottimala prova del nuovo acquisto Cozzoli 19 punti dell'ala Gottini 20 punti e di Dragna anche lui 20 punti, tra gli ospiti non bastano le buone prestazioni Forzano e Terrasi per evitare la netta sconfitta maturata già all'intervallo dove lo scarto era di 15 punti. Da segnalare anche la grande cornice di pubblico presente oltre 1500 spettatori per lo splendido spettacolo offerto dalle due squadre.
Vis Reggio - Catanzaro 53-63 (13-21 28-42 39-52)
Catanzaro vince con autorità il derby calabrese e consolida il primo posto solitario in classifica, Sugli scudi tra i viaggianti gli interni Fall e Sereni che sono sicuramente un lusso per la categoria, tra i locali buona la prestazione del Play Vozza che è stato l'ultimo ad arrendersi con i suoi 18 punti realizzati, l'ala Riccardo Costa intervistato è rammaricato sopratutto per il fatto che ha giocato una gara sottotono "Una partita tenuta sempre sotto controllo da Catanzaro dove a far la differenza sono stati i soliti cattani sireni e Fall. Noi abbiamo concesso troppo nei primi due quarti e dal punto di vista offensivo abbiamo sbagliato molto. Il secondo tempo é andato meglio dal punto di vista difensivo, ma come é accaduto nel primo tempo, non siamo riusciti a finalizzare. Io non sono riuscito a dare il mio apporto alla squadra, cosa che mi dispiace
Acireale - Porto Empedocle 84-69 (18-21 39-39 65-57)
Acireale regola non senza difficoltà la giovane squadra del Porto Empedocle infatti i ragazzi di coach Russo riescono a chiudere la partita solo nel quarto quarto, la partita, causa l'indisponibilità della PalaVolcan di Acireale si è disputata sul campo neutro del Cus Catania. Ottime le prove di Moretti tra i locali e di Sgrò e Fathallah tra gli agrigentini.
Gela - Nertos Cosenza 81-87 (21-26 47-52 65-74)
Passa un Cosenza sceso a Gela con solo 5 giocatori sul terreno di gioco e due ragazzi che non hanno messo piede in campo, i ragazzi di coach Anselmo sono costretti a fare a meno di Gaetano Festino che in settimana ha subito un'operazione al ginocchio per una pulizia, e tornerà a disposizione del coach Gelese presumibilmente tra poco più di un mese, Gela nel frattempo. firma la forte guardia tiratrice Orazio Ventura che all'esordio realizza subito 20 punti e insieme ad un ritrovato Emanuele Caiola 28 punti per lui cercano fino all'ultimo di contrastare i Silani, Tra gli ospiti da segnalare i 27 punti di Vazzana i 20 di Gullo e i 17 di Lombardo che anche lui rientrava dopo un infortunio muscolare.
Mazara - Marsala 66-76 (19-18 31-46 53-54)
Marsala vince il derby nonostante Mazara in settimana aveva sostituito il coach Napoli con Bonanno che lo scorso anno aveva ottenuto la promozione in DNC proprio con il Mazara.
Alla fine della gara coach Cardillo appariva molto soddisfatto della prestazione dei suoi:
" E' stata una vittoria meritata i ragazzi sono stati bravi. Mazara era un avversario temibile e batterlo in casa sua non era semplice. Era la risposta giusta da dare dopo le due sconfitte precedenti"

Fonte: Antonio Barbuto, tuttobasket.net

l'aquila batte il Green Basket nel derby

UltrasPalermo- Green Basket Palermo 92-64 
(24-19, 24-19, 19-10, 25-21)


Nuova Aquila Palermo: Tupputi 2 (1/2, 0/1), Cozzoli 19 (0/6, 5/6), Ranalli 4, Gottini 20 (1/3, 5/8), Tagliareni D. 6 (1/2, 1/3), Enrique Andre' 6 (3/4, 0/1), Cuccia 2 (1/4), Tagliabue 9 (3/10), Tagliareni V. 4 (2/3), Dragna 20 (1/3, 4/5)


 Tiri Liberi: 21/26 - Rimbalzi: 47 30+17 (Enrique Andre' 13) - Assist: 17 (Enrique Andre' 4)


Green Basket Palermo: Muratore 7 (2/4, 1/2), Trevisano, Forzano 15 (5/8, 1/2), Lanfranchi 3 (1/1), Mantia 3, Alessandra, Provenzano 11 (4/11, 1/4), Terrasi 12 (0/6, 2/4), Calo' 7 (2/5, 1/6), Bontempo 6 (2/3, 0/1)


 
Tiri Liberi: 14/17 - Rimbalzi: 23 17+6 (Terrasi 5) - Assist: 11 (Provenzano 3)

Gli sconfitti si consolano con un gran tifo sugli spalti del palazzetto di Palermo che è stato intitolato a Massimo Mangano.

Netto successo dell'aquila Monreale, che al PalaMangano (proprio ieri intitolato-alla presenza del sindaco Orlando- all'allenatore palermitano scomparso nel 2000), supera 92-64 il Green Basket Palermo nel derby cittadino, sentito molto da entrambe le squadre. Già nel primo parziale la partita inizia a segnarsi, con l'aquila che dimostra subito di possedere ottimi titatori dalla lunga distanza, andando avanti sul più dieci e mantenendo altissime le percentuali al tiro da tre per tutta la gara. In avvio di secondo quarto break decisivo dell'aquila, a cui il Palermo non riesce a rispondere, fallendo spesso anche tiri semplici e scivolando sempre più distante nel punteggio, chiudendo sotto di 15 all'intervallo. Continuando a mettere a segno triple su triple, l'aquila prende un vantaggio ancora maggiore, più 24, distacco su cui si chiude il terzo parziale. Nell'ultimo quarto si ripete di nuovo lo stesso copione e massimo vantaggio dell'aquila, più 31; qui un breve sussulto d'orgoglio del Green,che accorcia leggermente le distanze ma inutilmente. Un elogio particolare per i tifosi ospiti, che fino alla fine hanno continuato ad incitare senza sosta il Green, nonostante il parziale molto negativo.

Fonte: Marco Biundo, Giornale di Sicilia del 4/11/2013

Il senso di appartenenza ed il rispetto dell'avversario

marcoefrancoAbbiamo volutamente tenuto il profilo basso in questi giorni antecedenti il derby, proprio pernon caricare di inutili tensioni un evento storico per il Basket Palermitano. A proposito,chiricorda l’ultimo Derby maschile in un campionato Nazionale? La nostra realtà sportiva costituisce negli ultimi anni una delle piacevoli sorprese del mondo sportivo cittadino; a parte il nostro beneamato Palermo Calcio avere alle partite in casa quattro-cinquecento spettatori e' nella nostra città cosa rara, ma al contempo un valore assoluto. Da cosa scaturisce tutto questo ”amore” per i colori verdi? A nostro avviso dal senso di appartenenza, qualcosa i cui meccanismi sono difficili da spiegare, ma che racchiude in se tante qualità tutte positive: passione, amore per lo sport, il divertirsi nel tifare tutti insieme in modo acceso e colorato, il condividere gioie e dolori di una comunità, la condivisione del motto che "uniti si vince", etc etc.

Di questo senso di appartenenza è pervaso il mondo Green; lo sanno bene i nostri giocatori in campo e non per niente il nostro capitano è uno dei più giovani, quel Davide Lanfranchi che vanta oltre quindici anni con la maglia verde. Ed è motivo di orgoglio della nostra società quello di avere in prima squadra insieme a Davide, Claudio, Sergio, Giampaolo, Turi, Salvo, tutti provenienti dalle nostre giovanili: il vero polmone della nostra attività. Lo sanno bene inostri “senatori”: chi di voi sa che Gianni Trevisano e Peppe Alessandra hanno mosso i primipassi proprio al Green? Che Green è tatuato sul braccio sinistro di Marco Verderosa? Eche Vincenzo Provenzano è uno degli artefici della nuova società? Detto questo è motivo di orgoglio che questa prima squadra e’ praticamente costituita tutta da Palermitani a parte gli “stranieri” Peppe Terrasi, Cefaludese,e Fabio Bontempo, Orlandino. Ma oltre il senso di appartenenza, per noi, costituiscono valori assoluti il rispetto dell’avversario, il rispetto delle sue logiche, il rispetto e la tolleranza anche delle cose che non ci piacciono.

Tornando al Derby, cosa temiamo dei cugini di Monreale? Non ce ne vogliano i vari Gottini, Cozzoli, Tagliabue etc.. giocatori di categoria superiore e di classe pura, dai qualici si aspetta quello che sanno dare; noi temiamo i Gabriele Cuccia, Vittorio e DavideTagliareni, Cisco Barbaro etc., ossia quei giocatori che hanno giust’appunto quel senso di appartenenza verso la propria società che a volte può fare la differenza o essere il cosiddetto uomo in più. Siamo certi che lo spettacolo sugli spalti sarà una partita nella partita e indipendentemente da chi vincerà sarà una bella pagina di sport che forse entrambe le società dovrebbero essere più brave a propagandare, stimolando i mass media che sembrano non intuire la portata del movimento che insieme ad altre societa’ sportive stiamo portando avanti con tanta fatica e tanta passione in una città che per caratteristiche ataviche è piuttosto distratta nei confronti dello sport ed in particolare del basket. Un piccolo importante segnale di vicinanza è arrivato quest’anno dal sindaco di Palermo, speriamo sia l’inizio di una collaborazione significativa nei prossimi anni.

In ultimo concludiamo con un messaggio di serenità ed un sorriso, caratteristica che non perderemo mai.

FORZA GREEN!

 

Il Presidente e tutti i Consiglieri del Greenbasket

Lettera aperta di un cuore Green..

robertomuraIl gran giorno è arrivato; il giorno del derby. Per gli sportivi di tutte le discipline è un giorno speciale,una partita speciale, giorno di febbrile attesa per le tifoserie delle due squadre,pronte sfidarsi sugli spalti con colorate coreografie e punzecchianti slogan, sempre nel massimo rispetto per l'avversario. Ma soprattutto giorno speciale per i nostri green che scenderanno sul parquet con l'adrenalina a mille e forse con le gambe un po tremanti per l'emozione, nel vedere l'enorme macchia verde che li inciterà,pronti comunque a stupire ed a dare il meglio di se stessi per regalarci forti emozioni. Un risultato non è mai scritto prima,....una partita non è mai persa prima....,ma con la grinta,con il sudore, con la voglia di far bene,e con la consapevolezza della propria forza si può sovvertire qualsiasi pronostico!!!! Forza ragazzi il giorno del derby è arrivato, godetevi serenamente e con gioia questo giorno che rimarrà indelebile nella vostra mente e nel vostro cuore per tutta la vita; divertitevi e fateci divertire un grande abbraccio a tutti voi e.....sempre forza Green.

Roberto Muratore

DNC - G: la presentazione della 5a giornata

Aquila Palermo - Green Palermo

Derby di Palermo Domenica di scena al Palauditore, L'Aquila vorrà sicuramente vendicare la sconfitta patita domenica scorsa contro il Catanzaro, La squadra di coach Toriero con l'innesto di Cozzoli sembra aver definito con certezza che l'obiettivo di campionato è il salto di categoria. La Green Palermo sarà seguita almeno da 200 tifosi e potrà contare anche sulla voglia di rivalsa dell'ex Aquila Marco Calò che solo pochi giorni prima della prima giornata di campionato ha deciso di rescindere il contratto con L'Aquila Palermo per poi firmare con la Green. Arbitri: Calogero Sarda di Piazza Armerina e Carlo di Giorgi di Palermo

Vis Reggio - Catanzaro

Derby Calabrese ad alta tensione di scena Domenica alle 18:00 al Botteghelle di Reggio Calabria, ancora in dubbio l'agilità del palazzetto, infatti ad oggi a causa dei lavori fatti dalla società Vis che ha preso in gestione questa estate il palazzetto per 12 anni, gli spettatori ammessi sono solo 200.  La Viola Reggio Calabria militante nel campionato di Legadue Silver, infatti per ora ha avuto la delega dalla Fip per giocare le sue gare interne al Centro Viola, in quanto anche  il Pentimele, altro storico impianto di Reggio risulta ancora chiuso dopo che circa un paio di anni fa cadde il palco costruito sul parquet per ospitare un evento musicale, dove perse la vita in seguito al crollo di un manutentore. Arbitri Luca Massari di Ragusa e Giuseppe Antonio Giordano di Gela


Acireale - Porto Empedocle

Acireale riceve i giovani terribili di Porto Empedocle, i ragazzi di coach Russo vorranno sicuramente confermare il buon momento di forma e cercare di conquistare i due punti in palio, la partita si disputerà a Catania e precisamente alla Palestra Cus  all'interno della cittadella Universitaria a causa dell'indisponibilità del Pala Volcan di Acireale. Arbitri dell'incontro sono Gianpaolo Ferraro  e Salvatore Arbace entrambi di Ragusa

Gela - Nertos Cosenza


Partita molto equilibrata quella di scena a Gela, infatti i locali sono reduci dalla bella vittoria in trasferta sul campo di Porto Empedocle, i ragazzi di coach Anselmo dovranno però rinunciare al forte pivot Festino che in settimana si è sottoposto ad un intervento chirurgico al ginocchio. Cosenza è  sempre alla ricerca di giocatori che dovranno completare la rosa che al momento li vede scendere in campo con solo sette giocatori. Arbitri Teresa Cristina Luca di Catania e Federico Andrea Castorino di Giarre

Mazara - Marsala


Mazara in settimana ha deciso di cambiare la panchina, infatti coach Napoli è stato esonerato, per pessimo avvio di campionato, al suo posto è stato richiamato Bonanno che l'anno scorso proprio con Mazara aveva vinto il campionato di C regionale. Marsala dopo un avvio di campionato brillante è incappata in due stop consecutivi e vorrà sicuramente cercare di invertire questa trend negativo. Arbtitri Angelo De Gaetano Musella di San Filippo Del Mela e Luca Paternicò di Piazza Armerina

 

Fonte: tuttobasket.net, Antonio Barbuto