js

La Società S.S.D. Green Basket 99 A.R.L. comunica che Giacomo Scancarello, a decorrere dalla data odierna, ha rassegnato le dimissioni dall'incarico di General Manager.

In attesa della definizione dei quadri dirigenziali, la prima novità riguarda la scelta di Giacomo Scancarello di non ricoprire per la stagione sportiva 2018-2019 la carica di General Manager. Giacomo, da sempre preziosa risorsa per la società biancoverde, lascia il Green dopo la prima storica stagione in un campionato nazionale, conclusasi con l'altrettanto storica salvezza dello scorso 6 maggio.

Il Presidente Fabrizio Mantia ha voluto salutare e ringraziare l'ex GM per l'impegno profuso. A seguire proprio le dichiarazioni del patron Mantia, alle quali il Green Basket si associa in ogni sua componente, augurando a Giacomo il meglio per il suo futuro professionale.

«In questi giorni post campionato di apparente calma con Giacomo così come con tutti gli altri dirigenti e coach abbiamo scambiato opinioni, pareri, considerazioni sulla stagione appena finita. "Jack", per gli amici, al termine della riunione ci ha comunicato la volontà di non proseguire il percorso e l'impegno lavorativo, semplicemente perchè sente forte l'esigenza di impegnare le proprie risorse professionali al servizio dell'azienda di famiglia, portata avanti dal papà Gaetano. Abbiamo accettato la scelta condividendo le motivazioni e sopratutto consapevoli che si tratti di una decisione giusta. Giacomo, però, non staccherà mai quel cordone ombelicale che lo lega al Green sia perchè la sua famiglia rappresenta di fatto la proprietà insieme alla famiglia Mantia, sia perché il Green lo ha nel sangue. Ben pochi sanno che Jack, dopo una laurea in Giurisprudenza, si era preparato all'incarico sportivo che ha ricoperto con un master a Roma di assoluto prestigio, segno di una grande professionalità, precisione e competenza. Come tutti i giovani, ha apportato in società un mix di freschezza, praticità e capacità di sintesi. Ha divorato in quest'anno sportivo stilando calendari, organizzando viaggi e trasferte,solcando i mari tempestosi dei ritardi aerei e dei voli annullati, mostrando sempre una apparente calma nonostante la giovane età. Semplicemente, ha fatto di tutto e di più per il Green. Sappiamo che rimarrà con noi come proprietà, ma soprattutto come grande sportivo innamorato dei colori biancoverdi. A te, Jack, auguriamo tutto il meglio possibile, consapevoli che ogniqualvolta occorrerà tu ci sarai.

Ad maiora e grazie di tutto».

Ufficio Stampa Green Basket